Le imposte sulla compravendita di un immobile

Per chi acquista un immobile si applica l`"imposta di registro" o in alternativa l`"iva", a seconda del venditore, e le imposte ipotecaria e catastale.

Quando il venditore un soggetto iva, che opera nel settore dell`edilizia, per esempio, un`impresa che stata titolare della concessione edilizia o che ha ristrutturato o restaurato l`immobile, sul prezzo di acquisto indicato nell`atto di compravendita bisogna corrispondere:

    .a)  Iva al 10% (4% se trattasi di prima casa)

    .b)  Imposta di registro in misura fissa: 168€

    .c)  Imposta ipotecaria in misura fissa: 168€

    .d)  Imposta catastale in misura fissa: 168€

Negli altri casi, per esempio, nell` acquisto da un privato, le imposte da corrispondere sono:

    .1)  Imposta di registro, 7% (3% se si tratta di prima casa)

    .2)  Imposta ipotecaria, 2% (in misura fissa se si tratta di prima casa)

    .3)  Imposta catastale, 1% (in misura fissa se si tratta di prima casa)

Le imposte di registro, le imposte ipotecarie e catastale vengono versate dal notaio al momento della registrazione dell`atto.

continua a leggere: Dieci regole per chi compra casa

imposta di registro atto di compravendita notaio registrazione atto